Il nostro team è a tua disposizione
per qualsiasi informazione
tecnica e commerciale

Classificazione del Rischio Sismico

La Classificazione del Rischio Sismico dei Fabbricati: MIDAS e CSPFea in prima fila per un lavoro di qualità ed affidabilità

Dopo una lunga gestazione presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è finalmente stato emanato il DM n° 65 del 7/3/2017 denominato “Sisma bonus – Linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativi allegati”, consultabile al seguente link.
La Classificazione permette di affidare ad un Fabbricato esistente una Classe di rischio sismico (da A+ a G) che dipende sostanzialmente dai valori di accelerazione di picco al suolo per le quali il fabbricato raggiunge gli Stati Limite SLO, SLD, SLV ed SLC. Nel Dossier Classificazione Sismica si puù trovare un tutorial che permette di affrontare la Classificazione Sismica del Fabbricato con l’uso dei software della suite MIDAS.
La stesura del testo ha visto incaricata un’apposita Commissione Ministeriale, nominata dall’allora Ministro Lupi e riconfermata dall’attuale Ministro Delrio, della quale l’ing. Paolo Segala, in qualità di Rappresentante di Ingegneria Sismica Italiana, ha fatto parte. ISI, avendo ispirato l’adozione di una Classificazione Sismica, era infatti incaricata di curare la Segreteria Tecnica della
cs5cspfea
Commissione. Già nel 2013 l’ing. Paolo Segala aveva scritto per ISI un Manifesto che ispirò gli obiettivi della Commissione: sin dall’inizio era chiara la delicatezza e decisività della qualità delle analisi numeriche in un campo, l’analisi di vulnerabilità sismica dei fabbricati esistenti, dove l’affidabilità e la qualità del software significa moltissimo per non rischiare di ottenere numeri irrealistici.
cs2cspfea
cs3cspfea
Leggi di più ▾
A breve sarà disponibile un numero speciale di Structural Modeling interamente dedicato a svelare i segreti e gli aspetti meno ovvi della metodologia di calcolo della Classificazione Sismica con interventi di professionisti che stanno già operando con i software MIDAS per testare e utilizzare le Linee Guida del Ministero le quali, essendo basate specificatamente sulle Procedure delle Norme Tecniche sulle Costruzioni, vedono i software MIDAS già completamente allineati.
I software MIDAS sono gli strumenti ideali per l’effettuazione di analisi realistiche ed accurate sul comportamento statico e sismico di strutture esistenti. Ben 70 Dipartimenti di Ingegneria Civile in Italia, senza contare quelli esteri, utilizzano i software MIDAS per le attività di ricerca dimostrando quotidianamente l’accuratezza ed affidabilità delle analisi svolte con questi software. Un estratto di più di 50 lavori pubblicati negli ultimi
cs4cspfea

anni da numerosi Professori e Ricercatori italiani sui più prestigiosi Journal internazionali relativamente a queste tematiche è consultabile a questo link.

Molte delle più importanti Società di Ingegneria italiane utilizzano i software MIDAS Gen FX, MIDAS Civil, MIDAS FEA, MIDAS GTS NX, quale strumento principale di calcolo e verifica di strutture.
MIDAS e lo staff di CSPFea che quotidianamente supporta i clienti con Corsi, Webinars, Affiancamenti e Tutorials si confermano protagonisti sulla scena delle simulazioni numeriche per la vulnerabilità sismica dei fabbricati esistenti.
tab1cscspfea
Utilizzare MIDAS ed essere supportati da CSPFea rappresenta oggi la scelta ideale degli ingegneri italiani per affidabilità, reputazione e produttività delle soluzioni di ingegneria strutturale ed ingegneria sismica.
Eventi sulla Classificazione Sismica
25 maggio 2017 Seminario Classificazione Vulnerabilità Sismica O.I. Ancona Vedi dettagli
26 maggio 2017 Seminario Classificazione Vulnerabilità Sismica O.I. Macerata Vedi dettagli
30 maggio 2017 Seminario Classificazione Vulnerabilità Sismica O.I. Padova Vedi dettagli
7 luglio 2017 Seminario Classificazione Vulnerabilità Sismica O.I. Udine Vedi dettagli
X